Concept



Da febbraio 2014, la città di Lecce ha un nuovo Residence, sito in via G. Candido n.20, in prossimità del centro storico, a pochi minuti a piedi dai più importanti monumenti, dalla Movida e dalle vie dello shopping. A 500 metri dalla struttura si trova lo svincolo per raggiungere comodamente il mare in pochi minuti, che sia il mar Adriatico o il mar Ionio.

Sia il nome che il concept della struttura ruotano intorno al tema della mitologia classica, da cui la nostra cultura è alimentata.

Sulla via G. Candido si aprono due ingressi adiacenti, di cui uno porta nel cortile e nei vari appartamenti e l’altro verso lo scivolo del Garage.

Atmosfera tranquilla



La struttura è di proprietà della famiglia Leo, che ha acquistato, all’inizio degli anni ’80 un suolo edificatorio, decidendo, nel 2010, di realizzare una struttura ricettiva, con un cantiere durato quasi tre anni.


La filosofia della famiglia Leo, dell’ingegnere Nicola Baglivi e dell’impresa Ingrosso, incaricata per la realizzazione della struttura, è quella di un luogo olistico, atto a creare un’originale scenografia casalinga al proprio viaggio.

L’edificio è stato costruito con soluzioni antisismiche e che permettono un alto grado di isolamento termico ed acustico.

Peraltro, pur trovandosi a ridosso del centro storico, si gode di un’atmosfera tranquilla , silenziosa e circondata dal verde.

Un aspetto di scelta importante della struttura riguarda l’utilizzo di fonti energetiche pulite e tecnologicamente all’avanguardia, atte a contenere i consumi energetici e l’inquinamento. Il sistema di condizionamento VRV è ad emissione zero, a pompa di calore (RXYQ16P9). Il riscaldamento dell’acqua sanitaria si serve del sistema Ariston a pompa di calore nuos 250 con sterilizzazione anti legionella. I pannelli fotovoltaici contribuiscono all’alimentazione energetica.

L’etica aziendale ispira il lavoro quotidiano dei proprietari al rispetto del contesto ambientale e culturale e rifiuta formule standardizzate di ospitalità, preferendo un’atmosfera familiare ed accogliente.

L’impianto automatizzato controlla, per ogni ambiente, i parametri di erogazione di riscaldamento e raffreddamento.

L’accesso alle camere è gestito con sistema di chiusura EPS, a profilo esteso, con quattro livelli di sicurezza e protezione contro la duplicazione non autorizzata delle chiavi. Il sistema di allarme e sorveglianza, presente all’interno ed all’esterno della struttura, ha un controllo telematico a distanza.

Le cucine del living sono dotate di piastre in vetro ceramica, che permettono di cuocere rapidamente e senza dispersione termica, frigorifero con freezer, forno elettrico.


Il Cortile è il posto ideale per soffermarsi e sorseggiare una tazzina di caffè o una bibita fresca alla luce soffusa dei faretti a parete.

Nel Cortile, la scala con elegante inferriata bianca e scalini in travertino, rievoca l’archetipo del rifugio intimo, può sostituire l’ascensore o la scala interna, nel collegamento tra il living e la zona notte.

Design e arredi

sono moderni, ma non scarni, funzionali, pratici e con elementi di comfort, per far sentire a casa propria qualsiasi tipologia di viaggiatori. La libreria contiene volumi di vario genere, oltre che sui viaggi e sul Salento.

Negli spazi comuni si diffonde un delicato sottofondo musicale, con un ruolo, peraltro, non invasivo.

La scelta del nome



è nata dalla cultura classica dei proprietari e dall’intenzione di coltivare la stessa nelle scelte editoriali della libreria presente nella struttura.

Fatta questa scelta, per coerenza, all’interno, ognuna delle suite porta il nome di personaggi mitologici, con alcune tele e citazioni negli ambienti.

Sono presenti, peraltro, affreschi con temi mitologici. Mosaici a parete sono situati nel Cortile. I pavimenti sono in gres porcellanato effetto granito grigio perla o effetto travertino, affiancati, in alcuni ambienti, da parquet in legno di betulla color noce chiaro.

Gestione



Dirige la struttura la figlia dei proprietari, Sara, laureata in Biologia con master in data manager, particolarmente preparata nella cultura dell’ospitalità, per tradizione di famiglia. Le sue doti evidenti sono entusiasmo, passione e cura dei dettagli.

Sara ha condiviso fin dall’inizio il progetto, curandolo in ogni minimo dettaglio ed ispirandosi a tre qualità fondamentali: pulizia, affidabilità e cortesia.

II progetto della struttura, secondo il desiderio dei proprietari, ha avuto come obiettivo l’aggregazione e la frequenza familiare. Casa dolce casa, luogo confortevole, piacevole e malleabile, riparo armonioso, punto di partenza giornaliero per il mare e la scoperta del Salento.